12 miti di fotografia di strada che ti trattengono

Grazie alla crescente popolarità della street photography online, ha portato molte persone a scriverne online (ehilà). Molte di queste persone ripetono verità e miti che hanno ascoltato e tramandato a loro. Sebbene possano essere basati su alcuni buoni motivi, la fedeltà cieca a loro è sbagliata. Pertanto, ecco 12 miti sulla fotografia di strada che potrebbero trattenerti.

1. Devi usare questa o quell’attrezzatura

Origini: ci sono un paio di ragioni per questo, una è che questa è la macchina fotografica che usano o il tipo di attrezzatura che lo scrittore trova utile. Come tale, ovviamente dovresti usarlo e piacere. Ciò viene amplificato quando il fotografo ha un accordo con un produttore di fotocamere per promuovere i propri attrezzi.

Ci sono anche alcune tendenze comuni che puoi vedere nella marcia che le persone usano per la fotografia di strada che sono …

obiettivi grandangolari

Origine: in questo modo puoi avere un “contesto” nelle tue foto piuttosto che una singola persona con uno sfondo sfocato che potrebbe essere ovunque. Incoraggia anche un paio di posizioni e approcci che aiutano a prevenire la sovrapposizione di oggetti e sfondi e di solito ” sembra ” più come se fossi lì di persona. (Inoltre è davvero inquietante vedere qualcuno in piedi a distanza e “schioccare le persone”)

Verità: quando guardi Saul Leiters al lavoro, o “sull’autobus notturno” di Nick Turpin, puoi vedere che non devi attenersi a grandi angoli e puoi usare obiettivi più lunghi per alcuni effetti interessanti. Quelli con hanno un contesto ma si concentrano anche sull’individuo.

Dovresti sempre usare la stessa lunghezza focale

Origine: questa è un’altra affermazione spesso ripetuta che ha origini legittime. Quando ti attacchi a una lunghezza focale, ti abitui e sai all’incirca come apparirà la tua immagine quando scatti foto. Ciò include la separazione e le linee del frame.

La verità: se ti abitui a una lunghezza focale, potresti trovarne una seconda che ti offre una prospettiva completamente diversa e una visione del mondo. Quando scatti continuamente 35mm, passare a 50mm improvvisamente avvicina tutto, dove passare a 28mm improvvisamente ti porta a trovare elementi extra inclusi nelle tue immagini. Questo è ottimo per uscire da un funk creativo.

3. Devi sparare in bianco e nero

Origine: quando è iniziata la fotografia di strada, l’unico film disponibile era in bianco e nero. Ciò significava che le prime foto di strada erano in bianco e nero. Come tale, lo scatto in bianco e nero aiuta a evocare quei primi fotografi. Inoltre, può aiutarti a rendere le tue foto più fuori dal tempo e senza tempo. Infine, il bianco e nero può aiutare a rimuovere i colori luminosi che distraggono e si concentra maggiormente sulla composizione e sulle emozioni piuttosto che aggiungere anche il colore.

La verità: il colore può aggiungere molto a una foto evocando determinate emozioni a seconda del colore presente nell’immagine. Ad esempio, la luce rossa può evocare la rabbia o un quartiere di donne di affetto trascurabile. Pertanto, scattando solo in bianco e nero, potresti ignorare tutta una serie di immagini che potresti utilizzare. Invece perché non provare a colori e in bianco e nero.

4. Il film è migliore

Origine: il sensore digitale e le fotocamere sono state un’invenzione molto recente. All’inizio non c’erano dubbi sul fatto che fossero molto peggio, con una gamma dinamica inferiore, meno dettagli che potevano essere colti dal file con forse l’unico vantaggio che erano più veloci ed economici con cui scattare foto. Ciò è cambiato rapidamente con sensori in grado di produrre più dettagli, con una gamma dinamica maggiore e velocità ISO più elevate. Tuttavia, le immagini non avevano il “carattere del film” privo del grano naturale prodotto dai prodotti chimici nella camera oscura.

Infine, il film ti costringe a girare in modo diverso. Non puoi vedere immediatamente i tuoi risultati, quindi devi scattare più foto per assicurarti di ottenere quel momento. Questo non può essere fatto semplicemente tenendo premuto il pulsante di scatto ma invece scattando, ricomporre la foto e scattare di nuovo.

La verità: non c’è nulla di sbagliato nel girare film e sicuramente ti farà scattare foto in modo diverso rispetto alle foto sul tuo smartphone o tramite un mirino elettronico. Il processo di miscelazione di sostanze chimiche in una camera oscura è un’esperienza tutta per sé. Tuttavia, non c’è nulla di sbagliato nello scatto digitale e presenta diversi vantaggi come il costo a lungo termine, la velocità di scatto, la necessità di non portare il film con te e così via. Davvero, dovresti girare tutto ciò che ti piace, ma può valere la pena provare a girare un film se spari in digitale e un digitale se spari in un film.

5. Devi essere su Instagram

Origine: Instagram è uno dei social network in crescita ed è stato per anni. È anche molto focalizzato sulla fotografia poiché ogni post deve avere un’immagine. Certo, puoi caricare grafica dal tuo telefono e non solo mettere foto online ma ci sono più foto di un social network come Twitter.

Ciò ha portato alcuni fotografi di strada a ottenere enormi consensi e alla fine andare a tempo pieno vendendo stampe e libri o ottenendo accordi con i produttori di fotocamere per promuovere i loro prodotti. Pertanto, se vuoi far notare le tue foto, devi essere su Instagram.

La verità: sono assolutamente d’accordo con quest’ultima parte della dichiarazione. Instagram è il posto giusto per far notare le tue foto … ma non devi farti notare. Instagram premia le esperienze di visualizzazione economiche dello scorrimento da un’immagine all’altra non impiegando molto tempo a digerire le immagini. Se vuoi pubblicare un libro, probabilmente avrai bisogno di un account Instagram e di un grande seguito, ma forse non dovrebbe essere il tuo obiettivo finale.

6. Devi avere un blog

Origine: prima dei social media, c’erano dei blog. Una community di siti cronologicamente aggiorna i siti con l’ultimo post in cima e l’ultimo più vecchio. C’erano luoghi in cui le persone condividevano le loro esperienze e potevano fare soldi tramite pubblicità e prodotti. Potresti persino ottenere un grande seguito semplicemente scrivendo bene.

La verità: come ho scritto, prima dei social media. I blog sono cambiati molto in circa quattro anni da quando Facebook e Google hanno iniziato a promuovere più contenuti sulle proprie piattaforme e da “grandi nomi”. Rende più difficile irrompere in queste aree. Inoltre, le entrate pubblicitarie sono drasticamente diminuite per i blog e la ricerca di Google promuoverà le pagine Web che non contengono pubblicità.

Tuttavia, il punto più critico che sento qui è che blog e scrittura, significa che stai fotografando. Va bene se questo è ciò che ti piace, ma se ti piace la fotografia, dovresti … sai … scattare fotografie non parlarne. Devi stare attento alle tue motivazioni.

Per la cronaca, ho iniziato a scrivere questo blog per aiutarmi a riflettere sulla mia fotografia e come motivo per incoraggiarmi a scattare foto quando mi andava di farlo. Per questo ha funzionato bene (e spero che anche queste riflessioni ti abbiano aiutato), tuttavia a volte sono andato in pausa in modo da scattare più foto.

Quindi, in sintesi, se ti piace scrivere. Bene, ho un blog. Ma avere un blog non renderà necessariamente le tue foto migliori e ci sono sistemi migliori per mostrare le tue foto che un blog.

7. Sparare dalla vita è sempre sbagliato

Origine: sono sicuro che hai visto questi scatti piuttosto mediocri che sono vicini alle persone ma non notano la macchina fotografica. La cosa strana è che sembra che ti sforzi per vederne il viso e ci sono elementi sovrapposti. Beh, probabilmente è perché hanno sparato dalla vita.

Questa è una tecnica comune per i nuovi fotografi che hanno paura di essere individuati dalla persona che stanno scattando.

La verità: la ragione per cui diciamo che sparare per la vita è cattiva, è perché sta sparando “alla cieca “. Cioè non sai che tipo di immagine otterrai e quindi stai solo “spruzzando e pregando” . In questo modo otterrai alcune buone foto, ma hai davvero scattato quella foto o la stai modificando in seguito?

È possibile sparare dai rifiuti e non sparare alla cieca. Se hai un mirino all’altezza della vita o uno schermo LCD inclinabile, puoi inquadrare il tuo scatto con quello. In alternativa, se ti alleni abbastanza per inquadrare i tuoi scatti con la fotocamera in vita, sarai in grado di prevedere come sarà la foto prima di scattare.

È perfettamente possibile scattare buone foto dalla vita.

8. Se fai buone foto, alla gente importa

Origine: sono sicuro che hai visto alcune foto che ti hanno fatto fermare per davvero pensare. Una delle più ovvie per me sono state le foto di Alan Kurdi, il ragazzo siriano di origini curde che è annegato mentre cercava di arrivare in Europa.

Momenti del genere possono davvero lasciare un profondo impatto sulle persone e farle considerare ciò che pensano di un problema, invitandoli a provare compassione.

La verità: diamo un’occhiata al mio esempio. Dopo che è stato preso, c’era un po ‘di furore sulla stampa e poi una settimana dopo, sono tornati a chiamare questi insetti rifugiati. Difficilmente un cambiamento duraturo. È probabile che nel nostro nuovo mondo ricco di foto, le tue foto potrebbero essere dimenticate entro una settimana. Non vi è alcuna garanzia che anche una buona foto possa interessare a qualcuno.

Inoltre, potresti pensare di farlo per buoni motivi, ma lo sei davvero? Forse lo stai facendo per la tua gloria e guadagnando dalle difficoltà e dalla miseria di qualcun altro.

9. Dovresti sparare solo durante le “ore d’oro”

Origine: le “ore d’oro” sono l’ora subito dopo l’alba e subito prima del tramonto. Questo è quando il sole è più basso nel cielo e viaggia attraverso più atmosfera. Questo porta ad alcuni effetti interessanti tra cui luce calda e luce meno intensa. Questo è generalmente più piacevole della forte luce solare diretta proveniente direttamente sopra che dà alle persone “occhi da panda”.

Alex Webb è famoso solo per le riprese durante le ore d’oro e per i luoghi di scouting durante il resto della giornata.

Verità: le ore d’oro portano a belle foto, ma è una sfida divertente ed eccitante per fare splendide foto durante le altre ore del giorno. Questo potrebbe essere andando nelle porte, usando un flash o altra luce artificiale. O potrebbe essere usando il contrasto tra ombre e luce intensa. Se ti limiti alle ore d’oro, perderai alcune foto che non accadono in altri momenti.

10. È meglio usare la modalità burst per catturare il momento esatto che voglio

Origine: anche le più semplici fotocamere digitali possono ora scattare modalità ad alta velocità follemente veloci, tra cui più fotogrammi al secondo. Ciò significa che puoi vedere arrivare un “momento decisivo” e tenere premuto il pulsante dell’otturatore, garantendo che otterrai lo scatto. È molto più sicuro che dover premere il pulsante, rilasciare, premere di nuovo ecc.

Verità: Ancora una volta, c’è della verità qui, ma la mia esperienza ha avuto meno successo. Quando scatto in modalità burst, due cose tendono ad accadere.

  1. Riempo rapidamente la mia scheda SD, il che significa che perdo tempo a rimuovere le foto e dedico meno tempo alle riprese.
  2. Catturo il momento su entrambi i lati del “momento decisivo”.

Devo ammettere che tendo a scattare la modalità di scatto continuo più lento sul mio Fujifilm x100t, che è solo cinque fotogrammi al secondo. Ciò che tende ad accadere è catturare il momento prima che il loro piede colpisca il suolo … e quello subito dopo che è stato sollevato! Quando conto effettivamente i loro passi, posso premere l’otturatore quando il loro piede colpisce il suolo (l’ho imparato da Valerie Jardin).

Tuttavia, questo non è vero per tutti e alcune persone riescono a catturare il momento, quindi fai quello che ti piace. Consiglierei comunque di provare questa tecnica.

11. I bravi fotografi di strada sono fortunati

Origine: sono sicuro che hai visto anche quei fotografi di strada molto apprezzati che condividono alcune incredibili foto di strada … ma condividono anche un tono di foto davvero terribili! Erano così fortunati ad essere in quel luogo in quella città con quella persona che camminava in quel momento. Se solo fossi stato lì. Avresti potuto cogliere anche quel momento.

Verità: per prima cosa siamo onesti e ammettiamo che questa reazione di solito deriva dalla gelosia. Se sei critico nei confronti di un altro fotografo di strada, è probabilmente un elemento di gelosia. La verità di ciò è che facciamo fortuna nella fotografia di strada e anche in altri settori della vita.

Diamo un’occhiata ad alcune semplici statistiche. Se vivi in ​​una grande città e vai a sparare per un’ora, diciamo che passi 1000 persone. Se trascorri due ore fuori a sparare, avrai più persone che ti passano, questo potrebbe essere un altro 1000 o potrebbe essere un po ‘meno in quanto le stesse persone potrebbero passarti o potrebbe essere più silenzioso. Potrebbe anche essere di più in quanto potrebbe essere un momento più affollato. Chiamiamolo doppio solo per essere semplice. Se hai il doppio del numero di persone che ti passano, hai il doppio della possibilità che qualcuno di interessante ti passi.

Quei momenti meravigliosi in cui le immagini si uniscono all’improvviso richiedono abilità per inquadrare lo scatto giusto, lungimiranza per immaginare quale posizione aiuterà a trovare uno di questi momenti e tempo per consentire loro di concretizzarsi.

C’è un punto a Cracovia in cui vado quando non mi sento ispirato. Ci sono diverse forme geografiche che si allineano lì e so che c’è un ottimo scatto lì dove una persona è in ogni luogo. Devo aver scattato 2000 foto lì e alcune vanno bene . Ma non ho mai condiviso nessuno perché non sono lo scatto che so che c’è. Quando avrò quel colpo, non sarà fortuna, sarà stata pazienza.

A proposito , se un altro fotografo ti dice che si sono presentati in una posizione ed è successo che tutti questi elementi sono stati allineati (più volte in più foto), vale la pena essere scettici sul fatto che le foto siano state messe in scena o meno.

12. La fotografia di strada può essere qualunque cosa tu voglia che sia

Origine: la fotografia di strada si è evoluta nel tempo e ci sono stili molto diversi tra i diversi “maestri del mestiere”. Persino Winogrand ha affermato di non essere un fotografo di strada e forse dovrebbe essere chiamato “fotografo dello zoo”. Quindi la Street Photography può essere come preferisci.

Verità: urgh. Questo è probabilmente uno degli aspetti più controversi della fotografia di strada con persone che discutono con forza per ogni parte. Quindi, ecco la mia convinzione personale e l’applicazione.

1. Spara come preferisci

Non devi essere un fotografo di strada, se ti piacciono i ritratti, fai dei ritratti, se ti piacciono i paesaggi, scatta paesaggi. Se ti piace l’arte astratta, fallo! In effetti, sperimenta, divertiti! Se sei un dilettante (come me), il processo è la ricompensa che non viene pagata e quindi sei tu.

2. Alcune cose ovviamente non sono street photography

È stupido dirlo, ma il mio classico esempio è quando le persone scattano foto di modelle per strada con flash, softbox, posa e così via, non è street. Spero che possiamo essere tutti d’accordo su questo. (Questa è una tendenza nella fotografia di moda al momento in quanto le persone vogliono foto “autentiche”, quindi sì).

Un altro esempio potrebbe essere la foto di una pianta nella casa di qualcuno, non in strada. O di una montagna nel parco di Yellowstone, non in strada. È facile vero?

Il problema si presenta con tutti questi punti di attraversamento come ritratti di strade, paesaggi urbani e così via.

Personalmente, direi che sono legati ma di generi separati, come il jazz e il blues. Piuttosto che un sottogenere come il punk e il pop-punk. Ciò significherebbe che, secondo me, non dovresti inserire un ritratto di strada in posa per un concorso di fotografia di strada come è stato posato.

3. È divertente spingere i confini

Nonostante quest’ultima affermazione, penso che sia grandioso spingere confini e vincoli creativi. Pertanto, perché non provare a spingere la definizione di “Candid Public Photography” che ritengo funzioni bene per la fotografia di strada all’estremo.

A quali miti della fotografia di strada puoi pensare?

Ho perso alcuni miti sulla fotografia di strada dalla mia lista? Non sei d’accordo con nessuno dei miei punti? Lascia un commento qui sotto.


Originariamente pubblicato su Chris J Wilson .